Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Tresy Marciano – Ma che vuò

Scritto da il 13 Novembre 2020

Su Radio Campania è in onda e sul sito per votare il nuovo brano di Tresy Marciano Dal Titolo Ma che vuò Estratto dall’album Che ne parlammo a fa’ Clicca Qui Per Votare

Teresa Marruccelli in Arte Tresy Marciano nasce ad aversa il 1983, prima delle tre sorelle , sin da piccola ha sempre voluto ballare e cantare non c’era una festa in cui non si esibiva e quando non c’erano feste lo faceva da sola davanti allo specchio immaginando una platea di gente intorno a se e si esibiva con abiti spettacolari, e mestoli al posto di un microfono, tutto questo fin all’arrivo dei social quando ha potuto finalmente esibirsi per un pubblico virtuale pubblicando video dove cantava.



Ricevendo tanti feed positivi cantando ovunque ci fossero pianobar decide si fare sul serio e incide un album tutto suo.
Tresy prende la cosa cosi sul serio quando le viene detto da persone competenti del mestiere che ha talento e che c’è la puo fare inizia a conseguire delle lezioni di canto private e impegnandosi affinché tutto possa riuscire al meglio, conosce vari artisti, vari autori, vari maestri che collaborano con lei nell’uscita del suo primo lavoro discografico “Che ne parlammo a fà” contenente ben 12 tracce prodotto e distribuito dalla Zeus record.
Tresy inizia a presentarsi in varie emittenti campane e comincia cosi pian piano a interagire con il pubblico.
Per lei tutto questo è gia una grande vittoria visto che mai immaginare di poter riuscire in un impresa così impegnativa. Ora spera solo di poter continuare a piacere ed emozionare il pubblico e di essere sempre più all’altezza si questo progetto che tanto desiderava da piccola che pian piano si sta avverando grazie alla tua famiglia che l’ha sempre sostenuta, ai suoi amici che l’hanno sempre incoraggiata e a suo marito che ha sempre creduto in lei e le ha permesso di realizzare questo sogno al quale dedica il suo album.
Ringrazia tutti per gli apprezzamenti sui brani già online sperando che il suo futuro artistico possa essere roseo, emozionante, divertente e coinvolgente per se e per chi l’ascolta…!


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Vuoi Attivare le notifiche?    OK No thanks